Riceviamo e volentieri pubblichiamo…

La pubblicazione da parte della “Provincia Pavese” di una lettera ricevuta da un lettore ha scatenato ieri un putiferio che non avrà potuto che far sorridere coloro che seguono i Social Networks.

Qualcuno se l’è presa davvero tanto, anche se non si capisce bene il perché, visto che la lettera non fa che sottolineare fatti e situazioni ben noti a tutti gli abitanti di Lardirago e sui quali da questo blog ci siamo già espressi più volte.

Volendo azzardare una spiegazione (ma chi può veramente sondare le profondità dell’animo umano?) forse la lettera ha dimostrato che altri – oltre all’Amministrazione ed i suoi sostenitori – hanno coscienza della situazione ed apprezzano gli sforzi per rilanciare il nostro paese.

Sia come sia, questa mattina anche noi abbiamo ricevuto dalla stessa persona il testo delle lettera che pubblichiamo integralmente e con piacere, rispettando naturalmente la richiesta di anonimato del lettore.

UN GRAZIE PARTICOLARE Al VOLONTARI DI LARDIRAGO

Chi crea e lascia disastri (dissesto economico-finanziario) in un Ente pubblico non ha titoli per riparare i guasti. E nemmeno di fare gratuite osservazioni talvolta anche volgari, a chi è impegnato a mettere toppe ai buchi.

Debiti fuori bilancio e spese senza copertura come ha dichiarato Commissario Prefettizio, anche sulla Provincia Pavese, ci sono purtroppo e peseranno per anni sui bilanci comunali di Lardirago e quindi, di riflesso, sui cittadini.

Cosa succederebbe se fossimo nell’ambito privato? Chi se ne intende sa. Intanto il Commissario Prefettizio ha deliberato quanto segue:

  • aumento 100% accisa sulla luce
  • aumento TARSU (già aumentata qualche anno fa)
  • aumento costo rinnovo loculi cimiteriali trentennali scaduti
  • il massimo consentito per legge dell’aliquota IMU e quindi 0,6% prima casa e 1,06% seconda casa.

Ora ci rimangono solo le lacrime per piangere che verranno anch’esse prosciugate visti i servizi ridotti ai minimi termini a cui siamo costretti. Forse non ci sono uguali in altri Comuni delle nostre dimensioni e tuttavia esistono ancora compaesani che si rifiutano di considerare la realtà.

Per fortuna però ci sono Amministratori, ora, seri e volonterosi che consapevolmente cercano di affrontare e gestire al meglio la pesante eredità.

A loro ovviamente un rinnovato augurio di buon lavoro ed un forte incoraggiamento a non mollare.

Ma qui si vuole esprimere viva e sincera gratitudine ad un consigliere di nome Alberto che consapevole dello stato di abbandono e degrado in cui versa da mesi il paese, si rimbocca le maniche, tutti i i giorni, per curare il verde, sistemare ii cimitero in disordine, tappare i buchi delle strade ecc., ecc.

E con lui alcuni ammirevoli volontari, che fanno tutto ciò che è possibile e che rispondono a questi nomi: Luigi (non l'”architetto”) , Silvio, Cesare, Umberto, Paolo, Angelo,
Mario, Claudio, Pierangela, Cristina, Iulia, Claudia, Celestino, Sorin, Guido e forse qualcun altro.

Sì! Solo i nomi perche chi ha voglia di fare fa e non vuole pubblicità.

Le casse sono vuote è bene ribadirlo ed i debiti ci stanno soffocando, quindi a loro un “BRAVO” di tutto cuore, tanta gratitudine, ed un consiglio: non curatevi delle critiche volgari perche c’è molta gente che apprezza il vostro operato.

Auguroni di Buone Feste a tutti.

Lardirago, 15 dicembre 2012
Lettera firmata

Informazioni su giannicatalfamo

www.linkedin.com/it/giannicatalfamo
Questa voce è stata pubblicata in Succede a Lardirago. Contrassegna il permalink.

La tua opinione...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...