Assemblea: premessa

Mirella Facchin, Sindaco

Con un (bel) po’ di ritardo, ma ci siamo arrivati. Qualcuno probabilmente ricorda che in campagna elettorale la mia lista non fece molte promesse, perché – dicemmo – non avevamo sufficienti informazioni per capire il reale stato delle disastrate finanze del nostro Comune.

Promettemmo però che su queste ultime avremmo fatto chiarezza, rendendone conto ai cittadini nel corso di due assemblee.

La prima si è svolta, in questa stessa palestra nel settembre 2012, mentre siamo stati costretti a rimandare la seconda fino ad oggi a causa dello stato caotico nel quale versavano gli archivi del Comune che ha ritardato la rendicontazione ai cittadini dopo l’approvazione del Consuntivo 2012 e del Preventivo 2013.

Prima di poter darvi conto della situazione con ragionevole cognizione di causa, è stato perciò necessario mettere mano all’organizzazione del Comune e fare un colossale lavoro di riordino che è tutt’ora in corso.

Inoltre, poiché la legge obbliga a segnalare alla Magistratura Contabile le situazioni poco chiare, ci siamo dovuti sobbarcare l’ulteriore carico di lavoro rappresentato dalla istruzione di pratiche, raccolta di documenti ecc.

Non vi nascondo che c’è stato un momento, verso l’inizio dell’anno, dove lo scoramento stava prendendo il sopravvento perché la mole di lavoro da fare cresceva anziché diminuire, nonostante un impegno a dir poco totale delle peraltro scarse risorse umane a disposizione.

In quel momento ci è stata di grande aiuto la vicinanza di molti cittadini che ci hanno incoraggiato ad andare avanti e superare il momento difficile. Sono molto lieta di poter dire oggi che, se il lavoro da fare resta tantissimo, per lo meno sembra che abbia smesso di aumentare così rapidamente e siamo in grado di delineare il percorso grazie al quale speriamo di uscire dal tunnel.

Vorrei anche sottolineare il fatto – e cogliere l’occasione per un sincero ringraziamento – che il manipolo di coraggiosi che ogni giorno affronta il compito di capirci qualcosa ha creato una squadra coesa e collaborativa: parlo dei consiglieri, assessori, impiegati e consulenti che – senza nessuna esclusione – stanno impegnandosi come se Lardirago fosse casa loro.

Voi direte “Ma è così!” ebbene, io vi rispondo che secondo me erano molti anni che invece così non era, e proprio questo – non altro – sta facendo la differenza!

Tra pochi istanti passerò la parola a Valerio Ferri che in qualità di Assessore al Bilancio ve lo illustrerà per linee essenziali.

Vorrei però prima fare un paio di osservazioni.

Perché ora?

Il Governo Centrale ci ha concesso di prorogare l’approvazione del Bilancio Previsionale 2013 fino a settembre 2013. Sarebbe dunque stato possibile attendere fino a dopo le vacanze, ma mi sono opposta con fermezza a questa ipotesi, e per tre ottime ragioni.

La prima l’abbiamo già ricordata. Siamo in ritardo di sei mesi rispetto all’unica promessa elettorale che avevamo fatta e a me non piace non mantenere le promesse che faccio. Dunque ogni giorno in più dal mio punto di vista è un giorno di ritardo in più.

In secondo luogo, la ritardata approvazione del Bilancio rallenta ulteriormente l’attività amministrativa, già di per se stessa proverbialmente lenta con numerose ulteriori pastoie, lacci e lacciuoli che il legislatore impone all’ente che non ha un Bilancio approvato.

Infine, e forse più importante, il Bilancio è uno strumento di gestione. Serve ad impostare il lavoro, definire le priorità, operare concretamente delle scelte; quale senso può avere un Bilancio di Previsione approvato nel mese di Settembre dell’anno a cui si riferisce?
Il mio obiettivo è – come del resto ero riuscita a fare a Basiglio – di anticipare l’approvazione del Bilancio di Previsione sempre di più, fino ad arrivare ad una situazione ideale nella quale ciò avvenga nel corso del mese di Dicembre dell’anno precedente.

Ci vorrà del tempo, ma sono convinta che ce la faremo.

E’ ovvio che nel corso dell’anno le ipotesi cambiano o magari cambia il quadro normativo nazionale richiedendo di rimettere mano allo strumento del Bilancio per ridefinire un nuovo piano di lavoro.

E’ proprio il caso che abbiamo sottomano oggi, dato che entrambe le due voci principali di introiti del nostro come di tutti i Comuni sono in questo momento oggetto di una profonda discussione che potrebbe portare a modifiche  anche importanti;  ritengo però che il Comune per quanto possibile debba accelerare i suoi tempi, rimandando ad eventuali assestamenti successivi il recepimento di variazioni che intervengono nel corso dell’anno.

Sintesi del bilancio

Screen Shot 2013-06-30 at 10.30.19 AM

Nella tabella che vedete sono raccolti i numeri fondamentali del nostro Bilancio di previsione che viene qui confrontato con il Bilancio Consuntivo del 2012 approvato poco tempo fa.

Sottolineo solo – prima di cedere la parola a Valerio Ferri – che anche questo secondo Bilancio si chiuderà in equilibrio, nonostante abbiamo ripianato immediatamente il disavanzo dell’anno scorso (derivante, come ricorderete, dall’aver “ripulito” le entrate del 2012 da voci pregresse inesistenti) ed abbiamo iniziato a metter da parte somme per pagare i debiti fuori bilancio.

Su questi ultimi è importante sottolineare come la cifra che vedete sia semplicemente uno stanziamento; per decidere quali debiti effettivamente vadano riconosciuti e – di conseguenza – pagati, dobbiamo continuare il certosino lavoro di analisi delle singole partite (oltre un centinaio) che sono “fuori” dal Bilancio esclusivamente perché le Amministrazioni che ci hanno preceduto non sono state diligenti nell’inserirli a Bilancio (anche perchè se lo avessero fatto, il loro di Bilancio non sarebbe stato affatto in equilibrio).

Dunque la cifra che vedete nella tabella (23.000) è l’importo che siamo riusciti a metter da parte per cominciare a pagare questi debiti; ciascun singolo pagamento, giova ricordarlo, sarà occasione di una delibera di Consiglio Comunale.

Informazioni su giannicatalfamo

www.linkedin.com/it/giannicatalfamo
Questa voce è stata pubblicata in Cronache dal Comune. Contrassegna il permalink.

La tua opinione...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...