Da non credersi!

Sembrava un’ipotesi assurda, ma è la verità: Luigi Cella pensa che il Consiglio di Stato gli abbia dato ragione, quando invece ha decretato che il Comune aveva talmente torto da dover pagare anche le spese del cittadino.

Screen Shot 2013-07-26 at 6.51.22 PMProbabilmente nel suo stato confusionale ormai totale, fratel Coniglietto non si è reso conto che  l’Amministrazione che ha avuto torto era quella DA LUI presieduta; l’Amministrazione che si è accorta di che scemenza era stata fatta ed ha annullato la sanzione è stata quella presieduta da Giardini e quella che è arrivata ad un accordo bonario con il cittadino evitando che le azioni irresponsabili dell’Amministrazione Cella provocassero ulteriori spese ai cittadini di Lardirago è quella presieduta da Facchin.

Chiaro, adesso?

Screen Shot 2013-07-26 at 6.49.27 PMQuesta è stupenda! Il TAR è un giudice: come a dire che il giudice che assolve in primo grado un imputato poi condannato in appello ne diventa complice!

Cretinate così gigantesche fanno pensare che vicino alla bancarella dove vendevano le lauree in Architettura ci fosse quella delle lauree in Legge…

Informazioni su giannicatalfamo

www.linkedin.com/it/giannicatalfamo
Questa voce è stata pubblicata in Battibecchi. Contrassegna il permalink.

4 risposte a Da non credersi!

  1. Il grillo parlante ha detto:

    Dica all'”architetto” che ha sbagliato.Il grillo parlante non ha mai fatto nessuna denuncia. Comunque è persona molto informata sui fatti e persona che non perderà più tempo a rispondere ad una nullità come Lui.

  2. giannicatalfamo ha detto:

    Ormai mi sono convinto che il soggetto in questione stia vivendo in una realtà parallela di fantasia. Qui siamo in piena zona psichiatrica…

  3. Il grillo parlante ha detto:

    Sig: Catalfamo si faccia spiegare dall “‘architetto” come si fa ad aiutare gli amici perchè Lui è molto preparato in tal senso e io ne sono perfettamente a conoscenza e poi le confermo che Lei non ha scritto nessuna baggianata. La sanzionje è stata firmata proprio dal sig. Cella. Ormai i cittadini hanno le palle che straripano. Mi scusi la volgarità ma quando ci vuole ci vuole…

  4. Il grillo parlante ha detto:

    Gent.mo Sig. Catalfamo dovrebbe chiedere all’ “Architetto Cella”, visto che si è spacciato per Architetto per ben 10 anni firmando documenti ufficiali del Comune e prendendo in giro tutti, compresa Prefettura e di conseguenza Ministero degli Interni, quale sarebbe stato l’abuso edilizio commesso dal cittadino Gelmetti e spieghi ai cittadini quanti soldi del Comune ha impegnato per fare una guerra personale come questa! Mi pare di aver capito che la sanzione di 516 euro è stata comminata per Dia negata in quanto non integrata. Integrazione che non serviva perchè Dia in variante non onerosa e nonostante tutto integrata per ben tre volte con tre protocolli comunali misteriosamente scomparsi. E l’Architetto Cella avrebbe detto che trattavasi di strategia processuale . Sarebbe anche ora che la finisse con questa storia che dura dal 2004, quasi dieci anni e sarebbe ora che pensasse alla Sua condanna per concorso in abuso edilizio e abuso d’ufficio. SE UN PROVVEDIMENTO DI UN VERO ARCHITETTO E LA CHIARISSIMA SPIEGAZIONE DEL SINDACO AD UNA INTERPELLANZA NON SONO STATI CAPITI ALLORA DI COSA STIAMO PARLANDO!. Chi commenta e non capisce dovrebbe iscriversi a qualche corso di recupero.
    E non rompano più l’anima a nessuno…..
    Un imporante quotidiano nazionale qualche giorno fa titolava “I cretini di internet”. A Ladirago ci sono i somari di internet e sono ben quattro comprese persone che parlano di problemi che non conoscono.

    Il grillo parlante

La tua opinione...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...