Insipienza e disprezzo

Dopo l’assemblea cittadina, come previsto, si è svolto il Consiglio Comunale nel corso del quale l’Amministrazione ha adottato il Piano di Governo del Territorio ed è ora in attesa delle osservazioni che perverranno dai cittadini.

Si tratta di un atto importantissimo che definisce l’orientamento politico che l’Amministrazione intende seguire per lo sviluppo del paese. In un mondo ideale l’opposizione, ricevuti i documenti, prepara obiezioni, dà battaglia, contesta, incalza l’Amministrazione chiedendo conto delle sue intenzioni e decisioni. Purtroppo a Lardirago questo non avviene: una opposizione superficiale e caciarona si limita ad osservazioni talmente sciocche da far sospettare che si tratti semplicemente di un altro modo per dimostrare il proprio disprezzo per l’istituzione.

Prossimamente verrà pubblicato come di consueto il verbale della seduta, ma essendo quest’ultima pubblica, abbiamo pensato di sottolineare fin da subito alcuni simpatici siparietti aventi a protagonista il consigliere Gianluca Astori (certo non il consigliere Testa che, forse scioccato per l’inaspettata ascesa allo scranno consiliare in luogo dell’ineleggibile Luigi Cella, finora in Consiglio Comunale non ha mai aperto bocca).

Caro Sindaco, lei ha sempre detto di non amare le rotonde, ma nel suo PGT ce ne sono ben due…

Osservazione curiosa: si può davvero essere CONTRO una rotonda? Una evidente assurda falsità che il Sindaco ha liquidato ricordando di non essere affatto contro le rotonde, ma casomai contro chi ne costruisce con gran dispendio di soldi pubblici su terreno non di proprietà dell’ente.

Vedo che prevede poche costruzioni, ma così non arriveranno nuovi abitanti

Non c’è dubbio che i flussi migratori dipendano anche dalla disponibilità abitativa, ma oltre al fatto che – come tutti tranne evidentemente Gianluca Astori sanno – a Lardirago già oggi non mancano appartamenti e villette in vendita, il PGT prevede un potenziale sviluppo abitativo pari a circa 400 persone, ovvero UN TERZO dell’attuale popolazione. Certo, non stiamo pensando che Lardirago possa diventare una megalopoli da venti milioni di abitanti come Pechino o Nuova Delhi, questo no.

Lei ha criticato tanto i mutui, ma questo asilo come lo costruirà se non con un mutuo?

Ancora una volta Astori guarda il dito e non la luna. I mutui non sono buoni o cattivi, se non in rapporto alla propria capacità di rimborsarli, un fatto che sia lui sia il mai architetto Luigi Cella hanno già dimostrato di non comprendere quando ebbero a dirci che “i mutui non sono debiti”. nondebiti 2012-10-11 at 11.50.04 AM Allo stato attuale comunque il nostro indebitamento è già al massimo livello sostenibile: chi è venuto prima ha raschiato il fondo del barile e ovviamente prima di intraprendere nuovi investimenti bisognerà rientrare di quelli di già fatti.

…le Scuole finiranno per chiudere, perché i Sindaci dei comuni limitrofi porteranno i loro bambini altrove…

Questo sconclusionato passaggio è ovviamente stato ispirato da chi sente indebolire la propria influenza nell’ambito della Scuola e non si fa scrupolo di raccontare le bugie più ignobili per cercare di riaffermarla. Astori raccoglie questo veleno e ci aggiunge il carico da undici immaginando Sindaci con poteri praticamente divini, tra cui quello di imporre alle famiglie dove iscrivere i figli a scuola.

Ma incassando così pochi oneri di urbanizzazione, come pagheremo i dipendenti?

Qui siamo proprio alle basi: la legge – oltre che il buonsenso – impongono che gli incassi degli oneri di urbanizzazione possano essere destinati SOLO agli investimenti e non per sostenere la spesa corrente (come gli stipendi dei dipendenti). E’ una norma fondamentale e inderogabile che chi lo consiglia dovrebbe conoscere bene, se ha gestito i bilanci con la correttezza che tutti ci auguriamo.

Ma quei duecento sventurati che vi hanno dato la loro fiducia non avrebbero meritato qualche minuto di preparazione in più?

Informazioni su giannicatalfamo

www.linkedin.com/it/giannicatalfamo
Questa voce è stata pubblicata in Cronache dal Comune. Contrassegna il permalink.

La tua opinione...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...