Lettere da…

…l’ex-Sindaco Cella affida le sue considerazioni ad una lettera alla Provincia Pavese ma non tutte le sue osservazioni sono comprensibili e dunque ci limiteremo a rispondere alle accuse che ci chiamano direttamente in causa.

Cella imputa a questa Amministrazione il racconto di “una realtà debitoria e fallimentare distorta” senza ovviamente portare altro che la propria autorevole opinione a suffragio della tesi. La realtà dei debiti è però quella che abbiamo raccontato in questi cinque anni: forse egli la ritiene “fallimentare” per la mania di riconoscere i debiti, spesso rinfacciataci dalla minoranza nei consigli comunali . In effetti nel corso della sua gestione questo non è stato fatto rendendo i suoi bilanci ben più ricchi di quelli da noi licenziati. La differenza fondamentale però è che nei nostri non sono state raccontate bugie.

“la situazione debitoria è sotto controllo ma non è così”. La situazione debitoria – ripetiamolo – è stata ormai accertata con precisione, ma i debiti non sono spariti solo perché finalmente abbiamo smesso di far finta che non ci siano: sono ancora lì quasi tutti da pagare.

Le affermazioni sulla Farmacia sono davvero oscure: l’unica considerazione comprensibile (e condivisibile) è che il valore di questo bene purtroppo risente della crisi e dunque per poterlo vendere è necessario adeguare le richieste ai valori di mercato.

Infine, sempre sull’argomento debiti l’ex-Sindaco conclude che i debiti del 2009 “non ci sono ma se vi fossero sono ormai prescritti” una affermazione che qualifica la sua filosofia amministrativa.

Ahimé non è così:  i debiti sono più che reali, e sono stati riconosciuti in Consiglio Comunale svergognando Luigi Cella (che forse anche per questo oggi si deve firmare “già” Sindaco di Lardirago) come autore di spese pazze e bilanci discutibili;  non ci sono invece le prescrizioni, che comunque sarebbero decennali e dunque non sarebbero ancora intervenute, perché sono state interrotte dai debitori con solleciti ed azioni legali.

Purtroppo per i cittadini di Lardirago, perché a pagarli saranno loro.

P.S. sempre lo stesso Cella ebbe a sostenere su Facebook che la Corte dei Conti abbia archiviato i procedimenti relativi ai debiti fuori bilancio: nulla di più falso, i dossier sono ancora tutti aperti anche se è grande la frustrazione di tutta Lardirago per la lentezza con cui vengono presi in esame.

Informazioni su giannicatalfamo

www.linkedin.com/it/giannicatalfamo
Questa voce è stata pubblicata in Battibecchi. Contrassegna il permalink.

La tua opinione...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...