Il risveglio delle coscienze

A scrivere alla “Provincia Pavese” questa volta è la nostra concittadina Samantha Alosa, ma se è nuovo il musicista, la musica è la solita: afferma che i guai di Bilancio non sono una giustificazione valida, critica l’immobilismo e il fatto che sia sparito tutto, compresa Farmacia e Medico di Base. 

L’avvicinarsi delle elezioni evidentemente fa sbocciare il senso civico dei cittadini – e questo è un bene – ma se la signora Alosa ha deciso di candidarsi alla guida di questo Comune anziché andare a parlare con i “colleghi dei comuni vicini” (ma “colleghi” in che senso, scusi? è già stata eletta?) forse le converrebbe informarsi meglio sul proprio, visto che in cinque anni non si è mai vista a un Consiglio Comunale o a una Assemblea, né ha mai parlato con il Sindaco, la Giunta o i Consiglieri.

Però non è mai troppo tardi e cerchiamo di rimediare al volo:

  • “Ci vuole la volontà e la capacità di reperire i fondi”, una frase che Luigi Cella ci ha ripetuto fino alla nausea. Speriamo però che lei non intenda questa frase nello stesso senso in cui la intendeva lui, che aveva l’abitudine di spendere soldi che non aveva, (“dimenticandosi” di registrare le fatture per far quadrare il Bilancio), contrarre mutui a tutto andare e, quando era alle strette, non pagare i fornitori. Di altri finanziamenti non abbiamo trovato traccia. In effetti questa Amministrazione non ha avuto né avrà mai la volontà di fare nessuna di queste cose.
  • Pensavamo lo avessero capito proprio tutti, ma evidentemente non è così: quale imprenditore comprerebbe la Farmacia per chiuderla? Dunque no, la Farmacia non sparisce affatto.
  • E non sparisce nemmeno il Medico di Base: se la signora Alosa fosse arrivata anche solo fin sulla porta del Municipio, avrebbe visto l’avviso che spiega come l’ambulatorio si trasferirà proprio… nei locali sotto il Municipio!

Perché poi si stupisce dei dubbi? Questo Sindaco non ha mai nascosto come stessero le cose: sull’entità dei debiti, sulla situazione organizzativa, sulle numerose cause, sulla fatica di lavorare in queste condizioni, sul peso di non poter ricevere neppure il (magro) stipendio previsto.

Infine Alosa dice “negli ultimi 10 anni non si è potuto fare nulla” ma forse non le hanno detto che questa Amministrazione è in carica da meno di cinque…

Informazioni su giannicatalfamo

www.linkedin.com/it/giannicatalfamo
Questa voce è stata pubblicata in Battibecchi, Nessuna. Contrassegna il permalink.

La tua opinione...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...