La salute dei cittadini

Ma come si fa a parlar male di  un provvedimento assolutamente privo di valenza politica come la realizzazione di un Ambulatorio medico?

Portavoce  è sempre lui, l’ormai emarginato ex-Sindaco Luigi Cella che tra un piagnisteo e l’altro per come viene trattato male (non dagli avversari, si badi bene, ma dai sodali o, per meglio dire, ex-sodali) trova il tempo di fare alla luce del sole ciò che i suoi ex-sodali fanno di nascosto, ovvero spargere maldicenze.

2017 08 08 Cella su Medico.pngRicordiamo l’origine del problema: alla fine di febbraio il dott. Di Santi comunicò al Comune il proprio intento di chiudere l’ambulatorio di Lardirago, perché “impossibilitato a continuare ad utilizzare i locali che aveva in affitto”.

L’Amministrazione gli comunicò sin da allora la propria intenzione di ristrutturare i locali al piano terra del Municipio e si attivò immediatamente in tal senso. Chiunque abbia una benché minima esperienza di amministrazioni pubbliche si rende conto che essere riusciti a reperire i fondi, appaltare i lavori, eseguirli, collaudare e arredare i locali, pubblicare ed assegnare il bando ai medici in quattro mesi ha del miracoloso, tanto che tutti gli avversari politici, in campagna elettorale, davano per certi chissà quali ritardi che poi non ci furono, ed all’inizio di luglio l’Ambulatorio ha iniziato ad operare, come da programma.

La voce si è sparsa, stimolando l’interesse di un altro medico che ha già ottenuto le necessarie autorizzazioni e ha già iniziato a visitare i suoi pazienti.

Lasciamo dunque perdere le fanfaluche di Cella sulle code che ha visto solo lui, e lasciamo anche al dott. Di Santi il tempo di completare l’iter burocratico sulla cui conclusione non si può far altro che chiedere informazioni a lui stesso.

Resta il fatto che l’offerta del servizio del medico di base per i cittadini di Lardirago si amplia permettendo anche una migliore distribuzione del carico di lavoro(*) e migliora in quanto verrà svolta in locali più moderni e confortevoli situati accanto alla Farmacia.


NOTA (*): chi eventualmente intendesse cambiare Medico di Base deve rivolgersi agli sportelli dell’ASL di Pavia munito della propria tessera sanitaria ed una autocertificazione di residenza, secondo le istruzioni della ASL di Pavia.

Informazioni su giannicatalfamo

www.linkedin.com/it/giannicatalfamo
Questa voce è stata pubblicata in Battibecchi. Contrassegna il permalink.

La tua opinione...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...