Saperci fare

E’ passato un anno e mezzo dall’ultimo articolo su questo blog, ma la ragione del silenzio non è di sicuro che non ci fosse nulla da commentare.

La situazione del Comune di Lardirago, lungi dalla promessa miracolosa soluzione, sta precipitando e da disastrosa sta diventando catastrofica nonostante maneggi da apprendisti stregoni ormai sotto l’occhio attento del Magistrato Contabile.

Dubitiamo che chi fino ad oggi si è mosso a casaccio abbia il colpo di genio necessario per risolvere la situazione e prevediamo che quanto prima getteranno la spugna.

Negli ultimi vent’anni c’è stata a Lardirago una sola Amministrazione che avesse la competenza e l’abnegazione per cercare di risolvere i danni provocati da chi si illudeva di essere ricco; una sola Amministrazione che anziché venir rimbrottata dalla Corte dei Conti ne abbia ricevuto il plauso, una sola Amministrazione che avesse un progetto di medio-lungo periodo per il Comune di Lardirago.

Purtroppo il nobile e faticosissimo lavoro di questa Amministrazione è stato interrotto bruscamente non dall’opposizione o dalle urne, ma per il tradimento di tre consiglieri eletti nelle sue stesse fila: sapete tutti come si chiamano, anche se magari oggi si vergognano di farsi vedere in giro.

Quella era l’occasione per provare a diventare un paese normale, dove si spendono i soldi che si hanno e non quelli che si vorrebbero avere, ma la stupidità umana (che a Lardirago è ben radicata) ha fatto sì che andasse perduta.

Informazioni su giannicatalfamo

www.linkedin.com/it/giannicatalfamo
Questa voce è stata pubblicata in Cronache dal Comune. Contrassegna il permalink.

La tua opinione...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...