Bilancio

Nessuna politica di sviluppo, nessun investimento, nessun progetto di rilancio possono infatti prescindere dal riequilibrio dei conti. Purtroppo, il nostro Comune è oggi assai lontano da questo obiettivo e, quel che è peggio, nessuno sa veramente in quali condizioni siamo; la prima cosa da fare è dunque una VALUTAZIONE DELLA SITUAZIONE ECONOMICA E FINANZIARIA DEL COMUNE dopo un dettagliato, chiaro e preciso passaggio di consegne, in considerazione dello stato di Commissariamento dell’Ente.

Dovremo perciò capire come e quando sono nate e si sono sviluppate le difficoltà, a tutti ormai evidenti per individuare ogni possibile condizione di risanamento.

In particolare ci impegnamo a:

  • Valutare oggettivamente, entro 90 giorni dall’insediamento, la situazione del bilancio.
  • Definire, entro 150 giorni, un piano di risanamento ragionevole e realistico.
  • Comunicare ufficialmente il piano di risanamento alla cittadinanza, con un documento da inviare a ogni famiglia: il “Patto con Lardirago”.
  • Intervenire secondo le criticità evidenziate nel rispetto delle aspettative e dei suggerimenti dei cittadini.
  • Rendere conto periodicamente alla cittadinanza dello stato di avanzamento del piano di risanamento.